RI-MEDIARE LA SCUOLA

Home » Introduzione

Introduzione

classifica
sito web

Hear the music of Sound Cloud

LA SCUOLA E’ IL MEDIUM DEI MEDIA

La scuola è un medium potente,

accoglie gli altri media e li rimedia

                              (Luca Toschi)

Ippolita GalloIl BLOG “Ri-mediare la scuola” ha il preciso intento di riflettere e discutere sullo  scenario attuale in cui la scuola si trova ad essere l’attore-autore di questo millennio.  Una scuola a cui si chiede di Ri-formare, ri-generare ma in modo evidente RI-MEDIARE  il proprio impianto educativo-didattico con l’uso e il supporto dei New Media.

La scuola di base è  coinvolta in un processo di evoluzione, in cui il suo progetto pedagogico-sociale si innerva nei modelli organizzativi e nelle risorse che sono consentite, quest’ultime attualmente messe a dura prova. Nell’attuale scenario socio-culturale, uno dei nodi cruciali è costituito dal rapporto tra mezzi di comunicazione e processi formativi e dalla conseguente ridefinizione del  ruolo che gli educatori (gli insegnanti in primis) sono chiamati a sostenere.

I  Media sono una parte costitutiva dell’ambiente di apprendimento: un’agenzia di socializzazione e uno strumento educativo. In particolare Internet e Web sono comunemente considerati un secondo ambiente di vita dei ragazzi: un capitale culturale che, attraverso di essi, raggiunge la scuola. A questa viene affidato il compito di trasformarlo in capitale sociale capace di moltiplicare le chance di apprendimento e di diminuire le possibili disuguaglianze sociali.

A tal proposito è significativo ciò che Luca Toschi afferma:    segue…

SI PARLA DI ME

Un blog dedicato al ruolo dei Media nella scuola: RI-MEDIARE LA SCUOLA

Risorse – Recensione siti utili

Scritto da Administrator   Roberto Sconocchini
Giovedì 06 Giugno 2013 14:14

popplet

mappa_BLOG

 

 
PER COMINCIARE....A RIFLETTERE...


DIGITAL WORLD: KIDS TODAY

Un breve commento-video su come i ragazzi, studenti digitali, che vivono nel 21 ° secolo sono la creazione di cultura di massa attraverso l’utilizzo di strumenti web 2.0 / social networking, ecc creato animoto.com.

DIGITAL WORLD TEACHERS TODAY

Un bellissimo video che illustra come gli insegnanti stanno cambiando la cultura della formazione nel 21 ° secolo attraverso l’uso di varie tecnologie e del web in tutto il mondo.

Da alcuni anni utilizzo strumenti informatici e multimediali nella didattica e mi sembra palese il vantaggio iniziale offerto dalle nuove tecnologie, rendendo me stessa “in un sol colpo” l’insegnante più simpatica e le mie materie (L2 e informatica) che insegno più accette dagli alunni. Ovviamente, felice di tale situazione, non ho perso di vista un concetto fondamentale e altrettanto ovvio: qualsiasi attività scolastica deve essere funzionale alla crescita formativa degli alunni, la multimedialità non fa certo eccezione.

Ritengo che, da un punto di vista educativo, l’utilizzazione di strumenti multimediali può contribuire a migliorare i rapporti interpersonali, per l’implicita necessità di collaborare con gli altri; nel campo cognitivo può favorire la coordinazione oculo-motoria, l’ampliamento delle conoscenze, il miglioramento delle capacità di osservazione, memorizzazione, confronto, la comprensione e l’uso della lingua scritta, le capacità logiche, espressive e creative. Affinché tali preziosi contributi si realizzino è necessario che la scuola si avvalga di insegnanti-risorse sempre più preparati, che operino stilando una programmazione attenta e flessibile a quelle che sono le potenzialità di ciascun alunno. Quest’ultimi sempre più inglobati nella nostra “civiltà multimediale”.

In questi ultimi anni, secondo alcuni studiosi di scienze sociali, si assiste ad un cambiamento radicale della percezione di noi stessi e del nostro rapporto con il mondo scaturito dalla concezione di “Multimedialità”, quindi la scuola deve promuovere precisi e chiari  progetti di sviluppo della cultura informatica e per un uso delle…..

Ict e didattica 2.0

by Annamaria Fratangelo on 12 July 2013

Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: