RI-MEDIARE LA SCUOLA

Home » Insegnanti 2.0 » La PRATICA del BYOT/BYOD….riflettiamo e portiamo al cambiamento la nostra scuola!

La PRATICA del BYOT/BYOD….riflettiamo e portiamo al cambiamento la nostra scuola!

 

La possibilità di poter mettelogo avatar 2re in atto/in scena la PRATICA del BYOT/BYOD  a scuola non deve essere soltanto ricondotta alla non possibilità da parte delle scuole nell’acquisto delle nuove tecnologie, altrimenti il discorso si riduce ad un discorso prettamente di business… di politiche scolastiche scarse o inefficienti…!!!???  Il cambiamento deve avvenire anche nelle teste delle persone.
Il “MODELLO DI BYOT”  è uno “sviluppo sostenibile delle ICT”, quindi la scuola è chiamata ad interrogarsi ed a riflettere sulla modalità di fruire l’informazione e la cultura che circola nella società odierna.
Il BYOT  non solo è, ma deve diventare, “un flusso naturale di una normalizzazione olistica del digitale”, scardinando i tanti pregiudizi che popolano l’immaginario collettivo, quando fa l’ingresso una nuova tecnologia; la sua pratica nella scuola permette di avvicinare noi docenti al cambiamento, che i nostri ragazzi già sono abituati a vivere. La conoscenza deve prendere e costruire nuove strade, nuovi approcci per riappropriarsi del sapere anche attraverso un dispositivo tecnologico. Chiaramente questo richiede agli educatori di improntare schemi di pianificazione e di programmazioni di obiettivi educativo-didattici, che non sono più quelli finora adottati ed attuati nel processo di insegnamento-apprendimento,
La mia esperienza di PRATICA BYOT/BYOD mi ha permesso di lavorare con i miei ragazzi in una maniera innovativa, che non prende le vesti del cartaceo, ma si è arricchita di stimoli interattivi e multi-media; i rapporti sociali tra i ragazzi sono vertiginosamente aumentati e la METACOGNIZIONE domina il campo. Inoltre la collaborazione CASA-SCUOLA per l’uso della tecnologia è stata per me fondamentale per realizzare il pieno potenziale di BYOT/BYOD. I ragazzi che sembravano “assopiti” addirittura hanno assunto il ruolo di COORDINATORI GENERALI dei gruppi cooperativi e di altri nel ruolo di COORDINATORI DI SCHEDE OPERATIVE nella gestione del lavoro da portare avanti nel nostro progetto.
Ma mi rendo perfettamente conto che le sfide sono tante e difficili da affrontare, necessita una continua sperimentazione e riadattamento del tutto per procedere con chiara e professionale autorevolezza da parte del docente nel praticare tale modello di insegnamento-apprendimento.
Grazie anche al progetto pomeridiano come ampliamento dell’offerta formativa i miei ragazzi utilizzano AMBIENTI CLOUD e abbiamo istituito un GRUPPO SEGRETO FACEBOOK in cui ci scambiamo materiale vario digitale, su cui stiamo lavorando riguardo al nostro NUCLEO TEMATICO del progetto……
…BUT THE ROAD IS VERY LONG!

 

 

PER APPROFONDIRE

http://malleehome.com/?p=184

http://www.k12blueprint.com/byod http://it.wikipedia.org/wiki/Bring_your_own_device#cite_note-1

https://sites.google.com/a/g.istruzioneer.it/byod/

http://www.k12blueprint.com/byod

http://linguaggio-macchina.blogspot.it/2014/02/byod-sestu-porta-il-tuo-smartphone-in.html

 

 çDSC02238_n6_n9_n1926970_10203330699330470_25081740_n
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: